Viaggiare è una figata!

Ieri, dopo tanti mesi, ho finalmente parlato con Alex, la mia ex compagna di viaggio.
Può sembrare strano ma condividere esperienze così intense, in un paese come il Sud America, ti lega ad una persona in maniera davvero profonda.
Dopo un paio di mesi di convivenza, era sufficiente uno sguardo per capirci.
Non voglio esagerare ma alla fine dei 5 mesi di viaggio avevo la sensazione che c’era una sorta di telepatia, tanto l’intesa tra le due era forte.
Credo sia stato il periodo più intenso della mia vita ed ho avuto la fortuna di trovare una compagna di viaggio perfetta, il che ha reso l’esperienza unica e positivamente indimenticabile.

Viaggiare in Colombia, Perù, Ecuador e Bolivia per due ragazze sole non è facilissimo, bisogna sempre essere iperconcentrate e non abbassare mai la guardia. Quando ti rilassi e pensi di aver capito come funziona il mondo, ecco che ti fottono.
D’altra parte i sensi sono molto più accesi, senti di più gli odori, i colori, i sapori… ma soprattutto impari a seguire il tuo intuito, perchè non ci si può, purtroppo, fidare di nessuno.
Insomma, ci vuole parecchia energia, anche solo per fare amicizia con le persone. Difficilmente ci si ammala e se davvero ci si ammala, si guarisce in fretta. Inutile fare la frigna per un mal di testa, non c’è tempo per essere deboli… regna la selezione darwiniana, i deboli soccombono sotto le dure leggi della natura.
Quindi si diventa una bestia. 🙂

Inoltre è incredibile la forza che si genera in situazioni di particolare difficoltà. Il fisico tira fuori delle risorse che in genere non si ha.
Sicuramente non è facile ma è un modo per mettersi alla prova.
E poi ragazzi, non ci si annoia mai! 🙂

Riassumerei così:
“Ma perchè viaggi?”
“Viaggiare è una figata, chiaro?”

——————————————————

Alla fine della chiaccherata in Skipe, a parte una grande schifosissima voglia di viaggiare, sono scaturiti in me una miriade di ricordi, nostalgie, sentimenti. Tanto che mi sono rimessa a guardare le foto del viaggio. Le tantissime foto. Ce ne sono di bellissime!
Non le avevo piu guardate da mesi, forse non le ho neanche mai guardate tutte, non erano interessanti al momento, le immagini erano stampate limpide nella mia testa e nel mio cuore.

Fa pensare… adesso, a distanza di mesi, come alcune foto che a caldo avevano poco valore, possano assumere un significato incredibile.
E’ proprio vero che la realtà che ci si presenta davanti è molto soggettiva. Gli occhi vedono le immagini ma il nostro cervello le elabora in maniera unica e personale. Ognuno di noi le vede sotto aspetti diversi (come anche la realtà) a seconda della proprie esperienze, stato d’animo e situazione di vita attuale.

Vorrei condividerne alcune con voi ma non ho voglia di creare gallerie fotografiche sul sito, le sto caricando pian piano su facebook cercando di scegliere quelle più significative per me e che nel contempo lo possono essere anche per voi. Dategli un occchio se vi va!
Ciao Belli!

😮 Su FB facebook.com/perilmondo

😮 Some pics from Bolivia and Perù 2011

😮 Gallerie fotografiche Sud America Sul sito – Qui ne trovate alcune a caldo

Articoli che potrebbero interessarti:

3 commenti su “Viaggiare è una figata!”

  1. Ciao Lucia! Piacere sono Lella! Che bello leggere le tue avventure, mi riempiono di gioia e coraggio. Infatti a Maggio mi trasferirò a Tenerife, perchè come hai detto tu…qui in Italia siamo alla frutta. A questo proposito, volevo chiederti se ti va di scambiarci Skype (il mio è uroburo1975) per darmi delle dritte su Tenerife, visto che io ho fatto anche la cat e dog sitter a Milano, oltre ad altre mille cose 😉 . Grazie di cuore!! Enjoy! 😛 Lella

  2. “Quando ti rilassi e pensi di aver capito come funziona il mondo, ecco che ti fottono”
    Vabbè in un viaggio ci vuole un po anche di quello no? 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.