Archivi categoria: Spagnolo

15a Tappa Cammino di Santiago: Hontanas – Boadilla del Camino

Oggi sono qua, clicca sulla mappa per vederla grande
Oggi sono qua, clicca sulla mappa per vederla grande
Oggi mi sono svegliata che la mia camerata composta da 5 letti a castello era vuota, erano già patiti tutti. Nonostante ciò sono partita a camminare alle 7 del mattino. Il caldo di questi giorni me lo richiede per evitare le ore centrali più calde più calde del giorno.
La partenza della tappa di oggi, in mezzo a papaveri rossi
La partenza della tappa di oggi, in mezzo a papaveri rossi

La tappa di oggi del Cammino di Santiago è stata di 28,5km. In generale una tappa facile ma lunga, gli ultimi 5 km sono sempre pesanti!
Il cielo velato di nubi ha consentito una temperatura più gradevole di ieri.
Continua la lettura di 15a Tappa Cammino di Santiago: Hontanas – Boadilla del Camino

¿Hablas español?

Per chiunque desideri trasferirsi alle Isole Canarie è naturalmente importante saper parlare spagnolo!

Se durante le vostre vacanze a Tenerife avete sentito sempre e solo parlare inglese… beh, probabilmente siete stati nella zona sud dell’isola, a Playas las Americas o Los Cristianos, dove i bar, Hotel e ristoranti sono oramai monopolio Inglese ( e italiano)

Nel resto dell’isola, invece, è importante parlare Español! (E non Espagnolos come tanti intuitivamente direbbero! 😉 )
Noi italiani infatti, quando pensiamo allo spagnolo, spesso facciamo l’errore di pensare che sia solo una storpiatura della nostra lingua: “Una E all’inizio, una S alla fine della parola ed il gioco è fatto!”
Eeee NO!!! Vi posso assicurare che in realtà questa lingua presenta più difficoltà di quanto si possa pensare!
Anzi, secondo me la difficoltà dello spagnolo sta, per paradosso, nella sua semplicità: tante parole sono simili all’italiano, certo… ma attenti ai “falsi amici”, parole che sembrano comprensibili ma in realtà sono delle trappole!!!
Solo per farvi un qualche esempio:

Salida- UscitaSalida= Uscita
Guardar = Salvare
Mirar = Guardare
Subir= Salire
Escarpa= Scarpata
Aceite= Olio
Largo= Lungo
Tocar= Suonare
Bravo= Bestia/ostile/poco amichevole
Vale= OK

Oltre a questi “falsi amici”, esistono inoltre parole che sono completamente differenti dall’ Italiano, quindi spagnolizzare una parola italiana non sempre é la soluzione. Resta sempre il dubbio se la parola che si sta usando sia effettivamente in spagnolo.
Il vantaggio apparente (e iniziale), consiste nel fatto che, pur parlando “Itagnolo” la gente del posto ci capisce, come del resto, noi capiamo loro. Quindi non veniamo mai corretti! Anzi, alle nostre frasi “obrobriose”, la gente simpaticamente annuisce e sorride, e noi continuiamo ignari e soddisfatti nei nostri discorsi… con l’aria di chi lo spagnolo lo mastica. 😎 Facendo in realtà la figura del pistola.
Dopo alcuni mesi, pur non studiandolo ci si riesce a giostrare ma il problema resta sempre riuscire ad imparare a parlarlo bene!
Conosco italiani che vivono da diversi anni a Tenerife e ancora parlano “Itagnolo”!
NON usano i verbi con le giuste desinenze e parlano ancora con il trucco della S alla fine della parola stessa!

Un errore tipico :
“Hola Lucia, sali esta noche?” (Ciao Lucia, esci stasera?)
Il verbo alla seconda persona viene cognugato con la S finale.
Quindi la frase corretta sarà :
¿Hola Lucia, sales esta noche?

Anche per la pronuncia serve un po’ di esercitazione, nel dire per esempio le 2 L “ll” llorar (piangere), lluvia (pioggia) oppure le parole con la J, naranja (arancia) o jueve (giovedì), bisogna pronunciarle come se si stesse scatarrando (scusate la finezza ma era indispensabile per l’esempio 😉 )!

In ogni caso, con un po’ di buona volontà, si puo’ imparare in fretta e vi assicuro che è divertentissimo!
A mio parere lo spagnolo è una lingua davvero affascinate!

E’ importante inoltre sapere che alle canarie si usa un castigliano diverso che in Spagna… ma per questo argomento vi rimando al mio articolo Espressioni Canarie

¡Hasta luego muchachos! 😉