31-32-33a Tappa Cammino di Santiago: SANTIAGO DE COMPOSTELA

Da Palas de Rei dove vi ho lasciati con il mio ultimo post, sono trascorse 2 tappe e mezzo.

Scudo Palas de Rei

Scudo Palas de Rei


Una tappa da 27,3 km fino ad Arzua, una da 35 km fino a Monte Gozo ed un’ultima da 5 km per terminare in gloria fino a destinazione: SANTIAGO DE COMPOSTELA!

Questo ultimo tramo del cammino è abbastanza carino, si attraversano paesini rurali, boschi di eucaliptos, si incontrano parecchi horreos galiziani (o cabeceiros come mi hanno detto che si chiamano ma non trovo la parola in internet) che servono per conservare le pannocchie di mais o altri cereali. Alcuni trami del cammino costeggiano la strada ma sono sopportabili perché poco trafficate.
Mancano 50 km per arrivare a Santiago!

Mancano 50 km per arrivare a Santiago!


Io lungo il cammino...

Io lungo il cammino…


Horreo o como lo chiamano nei paesi "cabeceiro", serve per conservare il mais

Horreo o como lo chiamano nei paesi “cabeceiro”, serve per conservare il mais


Qua si vede l'interno, pieno di mais

Qua si vede l’interno, pieno di mais


Mancano 30 km per arrivare a Santiago!

Mancano 30 km per arrivare a Santiago!

Altro tipo di Horreo che si incontra lingo il cammino

Altro tipo di Horreo che si incontra lingo il cammino


Mancano 20 km per arrivare a Santiago!

Mancano 20 km per arrivare a Santiago!


L’entrata a Santiago è emozionante. La città si vede già dal monte Gozo, dove abbiamo pernottato l’ultima notte.
Scultra al Monte Gozo, 5 Km da Santiago

Scultra al Monte Gozo, 5 Km da Santiago


Elizabeth (canadese), Agnes (coerana) ed io()cittadina del mondo) entrando in Santiago de Compostela

Elizabeth (canadese), Agnes (coerana) ed io (cittadina del mondo) entrando in Santiago de Compostela


Una volta entrate in città ed aver lasciato lo zaino in un albergue, ci siamo precipitate all’ufficio del pellegrino accanto alla cattedrale. Per nostra fortuna c’erano solo 2 persone davanti a noi (ci avevano preannunciato ore di attesa…) e dopo la seconda colazione e le foto di rito alla cattedrale, l’emozione e la pelle d’oca si è fatta sentire assistendo al famoso BOTAFUMEIRO alla fine della messa di mezzogiorno. E’ stato molto emozionante, ho un video, cercherò di caricarlo in internet.
Vista a Santiago dall'albergue

Vista a Santiago dall’albergue


L’ambiente a Santiago è molto bello, decine e decine di pellegrini euforici incontrati durante il cammino si abbracciano, ridono, piangono! Ce l’abbiamo fatta, quasi 800km di cammino, fatica, allegria, sofferenza.
Musica per strada, allegria. Oggi è anche domenica, ambiente festivo si respira ovunque.
La Compostela è il documento redatto in latino che certifica il compiuto pellegrinaggio alla tomba dell'Apostolo San Giacomo. Si ottiene documentando l'avvenuto  pellegrinaggio presentando  una Credenziale che riporta i timbri che attestino il percorso di almeno cento chilometri a piedi (o 200 in bicicletta) Il mio nome in latino è LUCIAN

La Compostela è il documento redatto in latino che certifica il compiuto pellegrinaggio alla tomba dell’Apostolo San Giacomo. Si ottiene documentando l’avvenuto pellegrinaggio presentando una Credenziale che riporta i timbri che attestino il percorso di almeno cento chilometri a piedi (o 200 in bicicletta)
Il mio nome in latino è LUCIAN


La Credenziale che riporta i timbri di ogni tappa, da San jean de Pied de Port in Francia, fino a Santiago de Compostela. Esattamente 775 km

La Credenziale che riporta i timbri di ogni tappa, da San jean de Pied de Port in Francia, fino a Santiago de Compostela. Esattamente 775 km


evviva!!!

evviva!!!

Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *